Seguici su Facebook
Viale della Navigazione Interna 51/a - 35129 Padova
[get-social-1]

Bonifica amianto

Tutte le soluzioni smaltimento amianto

Dove effettuare la bonifica amianto

GEOS Ambiente srl opera con successo nel settore della bonifica amianto a Padova ed in tutto il Veneto. L’esperienza accumulata si coniuga con un costante aggiornamento tecnico-professionale, perché trattare l’amianto può essere molto pericoloso.

Infatti l’amianto (o absesto) è un materiale fibroso di origini naturali con effetti cancerogeni.

L’impresa GEOS Ambiente effettua sopralluoghi gratuiti per verificare la presenza di questo materiale e propone le soluzioni per renderlo innocuo con professionalità e in totale sicurezza. I nostri tecnici accertano le condizioni di deterioramento, sia che si tratti di amianto compatto, le classiche coperture (lastre di copertura, lastre di controsoffitto, tubazioni ecc. ETERNIT), che di amianto friabile, che normalmente si trova in pavimenti, terreno, tubazioni e guaine bituminose (amianto floccato, rivestimento tubazioni, linoleum, guaine, ecc.). Per entrambi le tecniche di rimozione sono tre: RIMOZIONE, INCAPSULAMENTO, CONFINAMENTO.

I nostri servizi di bonifica

Sopralluoghi gratuiti
in tutto il Veneto

Rivolgiti con sicurezza a Geos Ambiente srl per la BONIFICA dall’AMIANTO:

  • Rimozione coperture civili e industriali, tegole, tetti e controsoffitti, canne fumarie, serbatoi, tubi e tubature, coppelle e pannelli in amianto
  • Incapsulamento amianto
  • Confinamento amianto
  • Rimozione amianto friabile
  • Bonifiche di terreni contaminati da amianto friabile
  • Rimozione di residui di fibre da amianto friabile
  • Bonifica e rimozione di amianto friabile in polvere da intonaci scrostati
  • Zona confinata in pianta stabile

No all’amianto:
servizi di bonifica amianto

L’impresa GEOS Ambiente offre servizi tutto compreso

Vuoi un’azienda che si occupi della procedura di smaltimento amianto dall’inizio alla fine? Dall’impresa GEOS Ambiente ottieni un servizio completo secondo la legge: verifiche stato di degrado, pratiche burocratiche, incapsulamento, rimozione eternit, interventi di impermeabilizzazione edile e lattonerie.

Rimozione dell'amianto

La RIMOZIONE dell’amianto è il procedimento più diffuso perché elimina ogni potenziale fonte di esposizione ed ogni necessità di attuare specifiche cautele per le attività che si svolgono nell’edificio. Comporta un rischio estremamente elevato per i lavoratori addetti e per la contaminazione dell’ambiente, produce notevoli quantitativi di rifiuti tossici e nocivi che devono essere correttamente smaltiti. La rimozione è la procedura che comporta i costi più elevati ed i più lunghi tempi di realizzazione. In genere richiede l’applicazione di un nuovo materiale in tutte le fasi dell’intervento. Comporta la necessità di installare una nuova copertura in sostituzione del materiale rimosso. Tra le varie norme da osservare vi è quella relativa alla Redazione di un Piano di Lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 per l’ottenimento del parere da parte della ASL competente per territorio, prassi che viene svolta dai nostri tecnici qualificati.

Incapsulamento e confinamento dell'amianto

L’INCAPSULAMENTO dell’amianto consiste nel trattamento della superficie esposta della copertura con prodotti impregnanti e/o ricoprenti che inglobano le fibre di amianto agganciandole alla matrice cementizia, impedendo o riducendo in tal modo il rilascio di fibre, migliorando la resistenza del manufatto agli agenti atmosferici, raggi U.V. Il metodo ha il vantaggio di non dar luogo alla produzione di rifiuti e di non richiedere una copertura sostitutiva. L’incapsulamento non ripristina la funzionalità strutturale del tetto e quindi, non è particolarmente indicato quando le lastre sono fragili, rotte o gravemente deteriorate. E’ indicato in caso di coperture poco deteriorate e in buone condizioni di resistenza meccanica. La semplice applicazione di prodotti incapsulanti infatti non ripristina la funzionalità del tetto per quanto riguarda la resistenza meccanica, la coibenza, le infiltrazioni da lesioni particolarmente gravi delle lastre.

Il CONFINAMENTO consiste nell’installazione di una barriera a tenuta che separi l’amianto dalle aree occupate dell’edificio. Se non viene associato ad un trattamento incapsulante, il rilascio delle fibre continua all’interno del confinamento. Rispetto all’incapsulamento, presenta il vantaggio di realizzare una barriera resistente agli urti. E’ indicato nel caso di materiali facilmente accessibili, in particolare per la bonifica di aree circoscritte (ad es. una colonna ). Non è indicato quando sia necessario accedere frequentemente nello spazio confinato. Il costo è contenuto, se l’intervento non comporta lo spostamento dell’impianto elettrico.

Meno amianto, più salute

Tetto in eternit: cosa fare? Chiama GEOS Ambiente per risanare la tua casa e riconquistare sicurezza.

Richiedi subito un preventivo
Chiamaci Ora